Documentari

Se mi ascolti e mi credi

Un docu-film su Giorgio Antonucci. La sua vita, le sue battaglie contro il disumano trattamento dei malati mentali, come venivano definiti, contro lo status quo, contro il lassismo e l’oblio dei pazienti “scomodi” dei manicomi.

Gli occhi non li vedono

Il documentario “Gli occhi non li vedono” racconta del “Premio Giorgio Antonucci” e vuole restituire alla storia della psichiatria la straordinaria lotta di liberazione e riappropriazione dei diritti fondamentali e civili di individui oppressi dall’ideologia psichiatrica. Non solo il recupero di una memoria, lasciata in oblio e spesso nascosta, ma anche una riflessione sulla storia dei crimini contro l’umanità connessi alla pratica psichiatrica e un’indicazione di metodo alla critica radicale alla psichiatria, attraverso il racconto di alcuni artisti e altri, che hanno attraversato i corridoi e le stanza del reparto “Autogestito” del manicomio di Imola, quando Giorgio Antonucci era primario. Con un contributo particolare di Giorgio Antonucci. Regia: Maria D’Oronzo Riprese: Simone Ciani/Alessia Proietti/Giuditta Pellegrini Montaggio: Alessia Proietti/Simone Ciani Anno: nov 2013 Prodotto da Andrea Mele e Centro di Relazioni Umane

Storia dell’elettroshock

La liberazione dell’uomo

Disegni di Marco Gaggetta, testo e voce di Giorgio Antonucci

Psichiatria ad Imola

Servizio del TG3 andato in onda l’11 luglio 1987