Artisti visivi

Giuseppe Tradii

Giuseppe Tradii era un pittore che ha trascorso 40 anni rinchiuso in manicomio. Alcune pitture di Tradii sono state pubblicate nel 1990 dall’Enciclopedia Atlantica e sono presenti “Nel Bosco di bistorco: casa dell’arte ir-ritata” di “Sensibili alle foglie”.  A lui, Giovanni Angioli nel suo libro, ha dedicato un bel capitolo dove racconta la sua storia.

Luca Bramanti

“Luca Bramanti veniva periodicamente a Imola per adornare il reparato quattordici, sia sui muri esterni e sulle porte di vetro, sia nei saloni e nelle stanze.
Pitturava le pareti con figure delicate e colori sereni.
Costruiva novelle e paesaggi immaginari.
Le sue pitture murali sono piacevolmente durate negli anni.
Hanno visto il manicomio morire per gradi, erano nate per questo scopo e Luca Bramanti vi esprimeva le sue qualità di pittore e di scenografo.”

Diario dal manicomio – Ed. Spirali 

Mirco Gaggetta

 

La liberazione dell’uomo: Video del lavoro pittorico di Mirco Gaggetta nel reparto 17 dell’O.P. di Imola – Testo Giorgio Antonucci

reparto 17

Francesco Colacicchi

reparto 17