Delicata luce dell’alba – 1976

Pensavo tra di me: questa città, come tutte le altre, l’hanno costruita pietra su pietra, e molti di loro non hanno visto la fine neanche di un singolo edificio...Immagini sulla fine d’un popolo...Il giovane Raffaello...che cosa vuol dire vivere da prigionieri, in una sepoltura sotto il mare, senza ricordare la luce...se è nella morte la nostra vera condizione immutabile?

Trascrizione

Torna alla lista taccuini