Appunti – ottobre/novembre 1980

...la donna viene concepita come personalità subordinata e non con gli stessi diritti, almeno davanti al costume...Cotti mi dà un’approvazione formale...il potere non ha morale...le piccole difficoltà sempre rinnovate a livello burocratico che avrebbero potuto anche stroncarmi i nervi...“I messaggeri della morte”...L’aggiornamento urbano di Firenze...Eugenia (Omodei Zorini) ...Mi ha telefonato Piero...Dacia Maraini ...Favati ...l’esperienza diretta è singola mentre le notizie televisive è collettiva...film “La fontana della vergine”...Reagan...Berlinguer...Poesia...Pirezzoli si lamenta..perché libero i pazienti da queste  ...dall’intimidazione burocratica all’intimidazione giuridica del potere...Szasz ...il concetto cottiano..Il Ponte..Campioni...Pirella ..Luca Rosi  ...La Matassa...La delicata luce dell’alba ...La poesia è un linguaggio più preciso e per questo più espressivo..Alberto Bonetti .. che andrei volentieri a lavorare nella zona del terremoto come feci nel’68 in Sicilia...nel’68 nella valle del Belice      

Trascrizione

Torna alla lista taccuini